Viaggio a Simulation City

Riempire l’attesa, il computer più potente del Regno Unito e ancora il mondo virtuale a guida autonoma. Questa è Global Newsroom, l’informazione quotidiana di Pop Economy

video
play-sharp-fill
Il tema dell'attesa è stato al centro dell'anno accademico 2021 dell'Università degli Studi di Milano, scelto come parola dell'anno dagli studenti su proposta del rettore Gianni Canova. Un termine che rispecchia perfettamente lo stato di vuoto e di sospensione che abbiamo vissuto durante la pandemia, ma anche la speranza per un futuro migliore.

In questo senso, l'università ha organizzato diverse attività incentrate sull'attesa, tra cui l'opera "Time without", realizzata in collaborazione con gli studenti. L'installazione curata da Masvedo, che lavora su uno spazio d'attesa canonico come la pensilina di un tram, dove però il tram non passa mai, rappresenta un'attesa quasi beckettiana, aspettando Godot sapendo che non arriverà mai.

La parola attesa è stata declinata in numerose iniziative che si svolgeranno fino alla fine del 2021, tra cui la mostra "Waiting for the Future" e l'inaugurazione di "Simulation City", un mondo virtuale in cui Google testa i suoi veicoli autonomi.

Ma non solo, il Regno Unito è stato al centro delle notizie per la creazione di Cambridge One, il computer più potente del paese messo a disposizione dei ricercatori esterni in ambito sanitario. La macchina, del valore di 100 milioni di dollari, sarà utilizzata per la ricerca sull'intelligenza artificiale nell'assistenza sanitaria ed è uno dei più veloci al mondo.

Infine, sempre in tema di veicoli autonomi, Google ha sviluppato Simulation City, una città virtuale in cui l'azienda testa e convalida il software dei suoi veicoli autonomi. Il test, il secondo dopo Carcraft, è il più avanzato e realistico in attesa di vedere questi veicoli sulle nostre strade.

In un momento storico in cui l'attesa sembra essere parte integrante della nostra quotidianità, l'Università di Milano ha saputo cogliere lo spirito del tempo e declinare questa parola in numerose iniziative culturali, dimostrando la propria lungimiranza e capacità di interpretare il mondo contemporaneo.

Privacy Policy  Cookie Policy   Termini e Condizioni
Credits
Website developed by Continuum Experience Design

Pop News è una testata giornalistica
registrata presso il Tribunale di Milano N° 299 del 28/11/2018 Pop Media S.r.l.
Via Stresa 18 – 20125 Milano P.I – C.F.: 10623350963
© All rights reserved Pop Media SRL